Rubate in pieno giorno due corone storiche appartenenti ai re svedesi del diciassettesimo secolo

Gli oggetti storici, appartenenti a monarchi del XVII secolo – tra cui la famosa Cristina di Svezia . di “valore incalcolabile”, sono stati rubati dalla cattedrale di Strängnäs
La polizia svedese è in ansia per il furto di oggetti di valore inestimabile. Martedì 31 luglio, in pieno giorno, due corone storiche appartenenti ai re svedesi del diciassettesimo secolo sono state rubate dalla cattedrale di Strängnäs , una città situata nel sud-est della Svezia. La cattedrale era aperta al pubblico e, secondo gli agenti, le telecamere di sicurezza registrarono due persone che uscivano a mezzogiorno dalla chiesa e salire  su una barca a motore nel vicino lago di Mälaren.

“Stiamo cercando in tutte le direzioni”, ha detto al quotidiano Daily Mail Thomas Agnevik, portavoce della polizia di Stoccolma, di oggetti inestimabili. “Ho parlato con un membro del consiglio di amministrazione della contea che afferma che non è possibile attribuirgli un valore economico, che sono di valore inestimabile e di interesse nazionale”, ha aggiunto Agnevik, l’opinione condivisa di Christofer Lundgren, preside della cattedrale: “Questo fa parte del patrimonio culturale nazionale, è una rapina della società svedese “.

Gli oggetti rubati fanno parte dell’abbigliamento funebre del re Carlo IX (1550-1611) e della regina Cristina di Svezia (1626-1689). Entrambi gli oggetti sono stati riesumati molto tempo fa per essere esposti e sono stati esposti in scatole di vetro nella cattedrale. Ma né il sistema di sicurezza né l’allarme antifurto hanno impedito che venissero rubati.

 

 

 

 

fonte EL PAIS FOTO REUTERS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *