.Johnny Depp: “Sono caduto più basso che potevo”

…. L’attore di “Pirati dei Caraibi” è sincero con la rivista “Rolling Stone” e parla dei suoi debiti, di come ha sperperato 650 milioni di dollari e del suo divorzio Johnny Depp cerca di esorcizzare i suoi demoni. Dopo due anni complicati, , l’attore ha voluto raccontare il suo momento più oscuro è stato in una lunga intervista con l’edizione americana di Rolling Stone . Un discorso di tre giorni nella residenza londinese dell’attore con il giornalista Stephen Rodrick Durante i tre giorni a casa dell’attore – dove, secondo Rodrick, era “esilarante, astuto e incoerente” – Johnny Depp ha parlato della “depressione acuta”, secondo la pubblicazione, che è accaduta quando la sua vita sentimentale è finanziaria e’ andata giù “Sono caduto più in basso che potevo”, dice con una voce sommessa. “Il passo successivo è stato: ‘Stai per arrivare da qualche parte con gli occhi aperti e uscirai da li con loro chiusi. Non potrei sopportare il dolore nella mia vita di tutti i giorni’. A maggio 2016, dopo 15 mesi di matrimonio, Depp e l’attrice Amber Heard hanno divorziato . Nel febbraio 2017 le prime notizie sulle sue difficoltà economiche. uno studio legale lo ha citato per un prestito non pagato per l’acquisto di uno yacht, decine di auto di lusso, vino e aerei privati. Da quel momento in poi , ha appreso che aveva sperperato la sua fortuna , stimata in oltre 650 milioni di dollari, e che ha dovuto pagare multe importanti dopo aver pagato le tasse per anni. Ha citato in giudizio i suoi ex- consiglieri e lo hanno accusato di essere un uomo dispendioso. Nell’intervista parla di questi capricci milionari e battute con loro. Così, risponde alle informazioni dei suoi ex amministratori, che affermano di aver speso $ 30.000 al mese sul vino (più di 25.000 euro). “È offensivo dire che ha speso $ 30.000 al mese per il vino, perché era molto di più”, dice sarcasticamente. , la sua soluzione ai suoi problemi è stata quella di andare in tour e iniziare a scrivere alcuni ricordi su una vecchia macchina da scrivere. “Mi sono inzuppato di vodka al mattino e ho iniziato a scrivere finché i miei occhi si sono riempiti di lacrime e non potevo più vedere le pagine”, spiega mentre piange e si asciuga con le maniche della camicia bianca. “Ho cercato di capire cosa avevo fatto per meritarmi questo, ho cercato di essere buono con tutti, di aiutare tutti, di essere onesto con tutti, la sincerità è la cosa più importante per me”. Questi ricordi sono ispirati ai testi scritti dal suo amico, giornalista Hunter S. Thompson, che si è suicidato nel febbraio 2005 . Una delle principali spese associate a questo ha a che fare con lui: quando è morto, ha inviato le sue ceneri nello spazio in un cannone appositamente progettato da Aspen, in Colorado. “A proposito, non costava tre milioni per mandare Hunter nello spazio del cazzo, costava cinque”, dice. Anche sua madre è presente nel discorso. Ha speso milioni di dollari in sicurezza per lei, assunta per 24 ore al giorno: era “nel caso avesse bisogno di un’ambulanza”. In effetti, sua madre è stata al centro delle sue cure. La prima cosa che fece con la sua fortuna fu di comprargli una villa. fonte el pais ….                                              Johnny Depp. GTRE  El actor Johnny Depp.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *